Intercultura

Intercultura

Per scuole secondarie di primo grado

L’educazione interculturale sostiene tutti gli alunni, non solo quelli di culture diverse. Per raggiungere obiettivi nel rispetto di ogni diversità bisogna investire e dare attenzione alle identità personali, stabili e interculturali. L’accento viene posto non solo sulla dimensione cognitiva ma anche nella sua componente affettiva ed emotiva. La scuola va immaginata come contesto d’incontro interculturale in cui gli studenti si mettono in gioco dubitando dei propri presupposti, iniziano a immaginare e vedere le cose da una prospettiva altra. Questa nuova forma mentis sarà quindi facilitatrice di un pensiero nuovo costruito assieme. (Mattia Baiutti, La competenza interculturale, per pensare insieme un futuro possibile)

I destinatari del progetto sono gli alunni della Scuola Secondaria di I° grado coinvolti in workshop di 5 incontri per classe della durata di 2 ore ciascuno (10 ore totali per classe).

La finalità del progetto è di abbattere ogni forma di discriminazione o esclusione, portando a considerare ogni diversità come norma, promuovendo un’educazione pronta a proporre momenti d’incontro e conoscenza tra le diverse culture e capace di sviluppare nei ragazzi una concezione della diversità come un patrimonio a cui poter attingere.

Si sperimentano linguaggi di comunicazione volti ad una visione critica e cosciente della realtà con lo scopo di generare nuove e forti consapevolezze. Gli studenti vengono coinvolti in un laboratorio interdisciplinare dove le differenze culturali vengono viste come una risorsa.

Laboratori di pensiero e sperimentazione. Osservazione e riflessione su argomenti quali: codice, comunicazione, cultura.

Il laboratorio sarà condotto da: Dott.ssa Alessandra Camin, Germanista con laurea magistrale in lingue e letterature straniere presso l’università Ca’Foscari di Venezia, Diplôm Approfondi de Langue Française, l’Universitè De Provence Aix- Marseille, Formazione continua Université de Provence SCEFEE. Responsabile della progettazione delle mediazioni culturali e degli eventi per un’utenza internazionale presso Musèe Granet d’Aix en Provence. Specializzata in lingue straniere e in pratiche di dialogo interculturale anche in ambito museale, Ideatrice del progetto Culturelocation (www.culturelocation,wordpress.com) volto all’inclusione di espatriati nel territorio milanese.

Referente per il progetto: Marzia Colombo – marziacolombo@waltervincionlus.it

Vuoi partecipare al progetto?

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial
error: Content is protected !!